Net Neutrality: cos’è e perché è così importante?

In questi giorni si è spesso sentito parlare di “Neutralità della rete” o “Net Neutrality”.

Cos’è?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo andare un po’ indietro nel tempo. Le famose società americane Comcast, Verizon, Time Warner Cable e AT&T hanno chiesto al governo americano di terminare la neutralità di internet. Con Net Neutrality si intende il principio per cui tutto quello che noi facciamo su internet non è di pubblico dominio e rimane segreto agli altri utenti e qualsiasi altra compagnia.

Perché è importante? 

Internet fin dalla sua creazione è stato “meritocratico“. Ovvero, gli articoli, le pagine e i siti migliori salgono di posizione nei motori di ricerca in base a quanto sono visitati e alla qualità del sito in sé. Se queste società riuscissero a bloccare la neutralità della rete, questo sistema non esisterebbe più, obbligando i piccoli siti a pagare per poter essere visitati. Inoltre, queste compagnie potrebbero aumentare le tasse in base a quali siti visitiamo e per quanto tempo.

Cosa possiamo fare?

Grandi aziende come Netflix, Reddit, GitHub, Spotify, Twitter, Dropbox e molte altre hanno creato un sito per poter mantenere la neutralità della rete. Firmando la petizione qui, possiamo far sentire la nostra voce in capitolo e mantenere la neutralità di internet.

Ma noi italiani cosa centriamo in tutto questo?

Effettivamente parlando, tutte le società che sono state menzionate sono americane e non avrebbero nessun impatto immediato su noi italiani. Ma si sa, una cosa tira l’altra, e quando le società italiane vedranno quanto è proficuo questo business, si fionderanno a chiedere al governo di poterlo fare anche loro. Quindi è meglio bloccare tutto la base, prima che sia troppo tardi.

Sclafus

Parma, 17 anni, appassionato di informatica e nerd. Giocatore su PC dal 2014 e non se n'è mai pentito da allora.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: