Guida all’acquisto: Monitor!

I monitor sono parecchio difficili da scegliere e bisogna tarare il proprio acquisto in base alle proprie preferenze e al proprio uso. In questa guida andremo a spiegare in modo semplice e dettagliato le differenze tra le varie tecnologie utilizzate dai produttori di monitor. Tutto quello che dirò in questa guida sarà maggiormente indirizzato verso il gaming.

1) La risoluzione e il rapporto d’aspetto (o Aspect Ratio).

La risoluzione di un monitor è il numero di pixel contenuti in esso, per comodità è espresso in “pixel orizzontali x pixel verticali“, esempi: “1920×1080”, “1680×1050”, “3840×2160”, etc… Le risoluzioni sicuramente più diffuse sono il Full HD e, con l’avvento delle TV di nuova generazione, il 4K o Ultra HD (3840×2160)

L’aspect ratio si può calcolare in termini matematici. E’ il rapporto tra i pixel orizzontali e i pixel verticali. Infatti, se mettiamo come frazione una risoluzione, semplificandola troveremo il suo aspect ratio. I rapporti più comuni e usati sono principalmente 4: “16:9“, “4:3“, “16:10” e il nuovo arrivato “21:9” o Ultra Wide, ma i monitor 16:10 e 4:3 non sono facilmente reperibili e non verranno consigliati da noi.

I monitor più comuni hanno una risoluzione Full HD (1920×1080) con un aspect ratio di 16 a 9(o 16:9). La risoluzione del monitor deve essere preferibilmente scelta in base alla possibilità economica e alla potenza della vostra scheda video. Se possedete una scheda video di fascia alta (dalla 1070 in su per quanto riguarda nVidia e dalla RX580 in su per quanto riguarda AMD) la scelta ricade su un monitor QuadHD (o anche chiamato erroneamente 2K). Se avete una scheda video meno potente di quelle che abbia menzionato sopra, il nostro consiglio è di andare sul classico Full HD. Se avete esigenze particolari o avete schede video molto molto potenti (Esempio: 1080Ti), esistono i monitor Ultra HD o i 21:9 1440p che faranno al caso vostro. Tutti i monitor che consigliamo saranno presenti alla fine dell’articolo.

2) Tipo di pannello

Esistono principalmente due tipi di pannelli: TN e IPS. Ne esistono anche altri che sono “ibridi“, come il VA, ma non sono molto utilizzati. La differenza tra i due tipi di pannelli sono 2: tempi di risposta (in millisecondi) e resa dei colori. I pannelli TN hanno un tempi di risposta spesso bassi (<5ms) ma hanno una riproduzione dei colori non molto fedele alla realtà e sono spesso poco luminosi. I pannelli IPS invece hanno una resa cromatica migliore, sono molto luminosi ma hanno tempi di risposta parecchio più alti (>7ms). Se siete indecisi tra uno dei due, bisogna vedere il vostro utilizzo. Se siete giocatori competitivi, è consigliato un TN con un alto refresh rate(vedi paragrafo successivo), mentre se non siete giocatori competitivi e magari vi occupate ogni tanto di fotografia o di editing, è consigliabile un monitor con un pannello IPS.

3) Frequenza di aggiornamento (Refresh Rate)

Il refresh rate è la frequenza di aggiornamento del monitor, misurata in Hertz (Hz). In poche parole è il numero di volte in cui il monitor aggiorna l’immagine in un secondo. La maggior parte dei monitor è a 60Hz, ovvero l’immagine del monitor viene aggiornata 60 volte al secondo. I giocatori competitivi utilizzano spesso monitor a 120 o 144Hz per avere un immagine più fluida durante le sessioni di gioco.

4) G-Sync e FreeSync

Queste tecnologie offerte rispettivamente da nVidia e AMD per evitare un fenomeno chiamato”Screen Tearing”. Questo fenomeno si ha quando il gioco a cui state giocando arriva a un frame rate più alto rispetto al refresh rate del vostro monitor, causando un “accavallamento” dei frame in eccesso. La soluzione più facile sarebbe usare la sincronizzazione verticale (o V-Sync) ma causa moltissimo input lag rendendo le azioni non in “tempo reale”.

L’immagine sovrastante dovrebbe farvi capire di quale fenomeno stiamo parlando e le due maggiori case produttrici di GPU hanno offerto due soluzioni completamente diverse per aggirare questo problema.

La soluzione da parte di AMD si chiama Freesync e viene offerta soltanto su monitor specifici. Utilizza una tecnologia chiamata “Adaptive sync” che, riassumendo in poche parole, permette una comunicazione migliore tra GPU e monitor, facendo arrivare al monitor soltanto un frame per ogni refresh. Questa tecnologia ha bisogno di un monitor compatibile e una scheda video AMD.

La controparte nVidia ha sviluppato una tecnologia chiama G-Sync e presenta un grande svantaggio rispetto ad AMD: richiede un chip, che si tramuta in prezzo decisamente più alto. L’idea è questa: visto che i giochi hanno FPS variabili a seconda delle situazioni, il modulo G-Sync nel monitor scalerà automaticamente gli Hertz del monitor in base agli FPS. Questa tecnologia ha bisogno di un monitor con il modulo e una scheda video nVidia.

Queste due tecnologie, anche se molto diverse, arrivano allo stesso risultato, ovvero l’eliminazione del tearing (anche se non totale). E’ sempre consigliabile un monitor che possiede una delle due tecnologie, anche se solitamente sono più costosi rispetto agl’altri.

Le nostre scelte!

         
 MODELLO

Samsung S24F350

 Modello

LG 29UM58

 Modello

Benq BL2420PT

 Modello

Benq Zowie XL2411

 Modello

HP 22es

Risoluzione

1920×1080

 Risoluzione

2560×1080

 Risoluzione

2560×1440

Risoluzione 

1920×1080

 Risoluzione

1920×1080

Aspect Ratio

16:9

Aspect Ratio

21:9

Aspect Ratio

16:9

Aspect Ratio

16:9

 Aspect Ratio

16:9

Pollici

24″

Pollici

29″

Pollici

24″

Pollici

24″

Pollici

21.5″

Pannello

PLS

 Pannello

IPS

Pannello

IPS

Pannello

TN

 Pannello

IPS

 Refresh Rate

60Hz

 Refresh Rate

60Hz

Refresh Rate

60Hz

Refresh Rate 

144Hz

 Refresh Rate

60Hz

 FreeSync

 FreeSync

No

FreeSync

No

FreeSync 

No

FreeSync 

No

G-Sync 

No

 G-Sync

No

G-Sync

No

G-Sync

No

 G-Sync

No

Compralo Ora! Compralo Ora! Compralo Ora! Compralo Ora! Compralo Ora!

 

 

         
 Modello

Acer XB240HAbpr

 Modello

Acer Predator XB271HKbmiprz

 Modello

Acer Predator XZ350CUb

 Modello

Asus ROG PG348Q

 Modello

HP 24o

 Risoluzione

1920×1080

 Risoluzione

3840×2160

 Risoluzione

2560×1080

 Risoluzione

3440×1440

 Risoluzione

1920×1080

Aspect Ratio 

16:9

Aspect Ratio

16:9

Aspect Ratio

21:9

Aspect Ratio

21:9

Aspect Ratio

16:9

Pollici 

24″

Pollici 

27″

Pollici 

35″

Pollici 

34″

Pollici 

24″

 Pannello

TN

Pannello

TN

 Pannello

VA

 Pannello

IPS

 Pannello

TN

 Refresh Rate

144Hz

  Refresh Rate

144Hz

  Refresh Rate

144Hz

  Refresh Rate

100Hz

  Refresh Rate

60Hz

 FreeSync

No

  FreeSync

No

  FreeSync

  FreeSync

No

  FreeSync

No

 G-Sync

  G-Sync

  G-Sync

No

  G-Sync

  G-Sync

No

Compralo Ora!  Compralo ora!  Compralo Ora! Compralo Ora!  Compralo Ora

Modello

Iiyama Prolite B2783QSU-B1

Risoluzione

2560×1440

Aspect Ratio

16:9

Pollici

27″

Pannello

TN

Refresh Rate

75Hz

FreeSync

G-Sync

No

Compralo Ora!

Sclafus

Parma, 17 anni, appassionato di informatica e nerd. Giocatore su PC dal 2014 e non se n'è mai pentito da allora.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: